Passa ai contenuti principali

Post

Recensione sul mio nuovo libro “Crea il migliore anno della tua vita” ~ di #bookreader33

Sono molto grato alla autrice (bookerader33) della sua bellissima recensione sul mio nuovo libro https://bokreader33.home.blog/2019/11/10/recensione-crea-il-migliore-anno-della-tua-vita-marco-giannecchini/#more-1004
Post recenti

Commento di Marcella riguardo al mio nuovo libro "Crea il migliore anno della tua vita"

Giulia Dedionigi intervista Marco Giannecchini

--> La vita comincia a 50 anni. Anzi, migliora. L’impulsivo desiderio di fuga dall’Italia, in cerca di condizioni migliori, contagia professionisti in carriera: medici di base, chirurghi e addirittura primari che scappano con mogli e figli al seguito, alla volta di mete esotiche come le Hawaii, oppure verso i tranquilli e solidi paesi nordici – su tutti la Svezia – o ancora in Qatar e negli Emirati Arabi. Sono cinquantenni pronti a cambiare camice bianco, nonostante un posto fisso e un curriculum di diverse pagine. La “globalizzazione della sanità” apre le porte degli ospedali stranieri ai medici italiani che hanno voglia di cambiare le condizioni di lavoro e di migliorare la propria carriera, offrendo allo stesso tempo opportunità per tutta la famiglia. Quando chiamo Gregorio Maldini, chirurgo di 48 anni, dall’altra parte del telefono sento una voce allegra: «Aloha, con chi parlo?». Per intervistare il medico che ha eseguito il primo trapianto pediatrico di intes

LF Magazine intervista Marco Giannecchini

Cosa hai studiato e da quanto tempo sei in Germania? Ho studiato Medicina all’Universitá di Pisa. Prima della caduta del muro di Berlino nel 1987, ho fatto il primo  tirocinio ospedaliero nella Berlino Ovest di allora  e un anno dopo,  nel 1988 , ho deciso di  stabilirmi in questa città definitivamente . Ho avuto la fortuna di poter assistere alla riunificazione delle due Germanie in maniera pacifica dal 9 Novembre 1989 in poi…. Qual é stata la motivazione che ti portato ad “espatriare”? Questa é una domanda fondamentale, che accompagna un italiano per molto tempo, vuoi perché c´é una naturale resistenza al cambiamento dentro ognuno di noi, vuoi perché in fondo l`Italia é pur sempre il luogo dove si é trascorso un lungo periodo di vita; e poi, non bisogna dimenticarlo, l`Italia é un paese, dal punto di vista delle ricchezze naturali e culturali, meraviglioso! Nel caso mio, ci sono state 3 forti motivazioni interiori: Una spinta all´affermazione in campo professionale Il

Voglio vivere cosí intervista Marco Giannecchini

--> Buongiorno Marco, prima di tutto qualche parola su di te, sulla tua scelta di lasciare l´Italia...per Berlino! Volentieri! Sono Marco Giannecchini, 50 anni, nato a Viareggio e residente a Berlino da píu di 25 anni. Mi ricordo, che un giorno, ancora studente di Medicina, a Pisa, improvvisamente si affaccia un insolito pensiero nella mia mente: „ E se andassi all´estero, dopo la laurea, per lavorarci ed iniziare una nuova vita ?“ Forse é la vita nella provincia versiliese, troppo tranquilla e ordinaria, fatta di “famiglia, cene con gli amici e palestra”, che mi sta stretta; ma é decisamente anche la situazione in Italia, nel campo amministrativo e politico, che giá allora mi rende “insofferente” per esempio verso le strutture statali, che percepisco come logore, inefficienti ed estremamente costose. Ma poi sono soprattutto scettico sulle possibilitá professionali in Italia, da medico laureato.   Poi questa idea “di ribellione e di fuga” passa in un secondo pi

Schering interviewt Marco Giannecchini

Patrimoni intervista Marco Giannecchini